28 novembre 2013

How to turn yourself into a unicorn, pt I: bleach your hair.

Se avete perso anche solo un minuto del vostro tempo ad osservare una delle mie foto avrete notato che i miei capelli non sono esattamente di un colore ( per gli altri ) ordinario. Mi sono sempre piaciuti i capelli dai colori un po' pazzi e, a prescindere, mi tingo da quando avevo tredici anni. Ho provato un po' di tutto, dai classici rosso / nero / viola / biondo - che tristi parentesi - a cose più particolari. In sostanza ho accumulato un po' di punti esperienza in merito al modo in cui i capelli vanno trattati e lavorati per ottenere un colore sgargiante. Più di una volta mi è stato chiesto come fosse possibile ottenere una capigliatura da unicorno. Mi sembrava doveroso aprire il discorso partendo dallo step fondamentale, la decolorazione.



Di cosa avete bisogno?
Per decolorare i capelli avrete bisogno di alcuni ammenicoli: polvere decolorante ( potete trovarla presso i venditori che si occupano di forniture per parrucchieri ma anche in negozi random che offrono anche prodotti per capelli ), acqua ossigenata in crema, guanti di gomma, pettine / spazzola e un po' di buon senso.

Partiamo dal presupposto che, per ottenere dei colori vividi e realmente simili a quelli 'pazzi' riportati sulle confezioni delle tinte, decolorare è necessario. Si tratta di un trattamento che può rovinare i capelli e lasciarli danneggiati a lungo e che, implicitamente, comporta il bisogno di effettuare periodici ritocchi per mantenere un bell'effetto. Non è un qualcosa di definitivo e che durerà fino a quando vi sarete stancate. No: quando la ricrescita sarà troppo evidente dovrete rifarla, ergo dovrete decolorare nuovamente. Vi assicuro che i capelli colorati - di qualunque tonalità essi siano - non sono carini se accompagnati da 10cm di ricrescita nera.

Personalmente non ho un'acqua ossigenata preferita, ne ho provate diverse nel corso degli anni e mi sono trovata ugualmente bene con tutte. In tema di polvere decolorante preferisco utilizzare quelle della Platiner. Non sempre sul flacone dell'acqua ossigenata è indicata la quantità di polvere necessaria per schiarire i capelli, su queste bustine invece sì.

Concretamente, come ci si decolora?
Il procedimento è semplice: si versa il contenuto di una bustina di polvere decolorante in un contenitore non metallico e si aggiungono 50 c.c. di acqua ossigenata a 20, 30 o 40 volumi, a seconda del grado di decolorazione che si desidera raggiungere. Meno dovete schiarire, più bassi devono essere i volumi da utilizzare. Se i vostri capelli sono castano chiaro o biondi potrete scegliere un'acqua ossigenata a 20-30 volumi; se partite da un rosso, un castano scuro o un nero dovrete usare quella a 40 volumi.
Sembra scontato, ma è bene ricordarlo: una decolorazione su capelli chiari comporterà capelli decisamente chiari ( dal biondo scuro al bianco ) mentre una effettuata su capelli scuri porterà più probabilmente a un castano scuro, un castano medio o a un arancione ( più chiaro o più scuro a seconda dei tempi di posa e del tono dei capelli di base. )
Chi ha i capelli scuri dovrà decolorare più e più volte per ottenere i capelli chiari. Questo non significa che la decolorazione vada ripetuta senza un minimo di criterio: non potete stressare i vostri capelli decolorandovi oggi e ripetendo il tutto la prossima settimana! Dovrete avere pazienza e curare i capelli tra un trattamento e l'altro. L'ideale sarebbe far passare almeno due settimane tra l'una e l'altra, in modo da dare al capello il tempo di riprendersi un minimo. Se non volete avere un colore disomogeneo tra una decolorazione e l'altra la soluzione ideale è quella di aspettare qualche giorno e tingere i capelli di una tinta simile al tono ottenuto dopo aver schiarito i capelli la prima volta. Non sarà il massimo, ma almeno non avrete la testa a chiazze. Attendete un paio di settimane e potrete poi decolorarvi nuovamente.

Una volta preparata la pappetta composta da polvere decolorante + acqua ossigenata, ben mischiata per evitare grumi, va applicata sui capelli. Sarebbe preferibile essere aiutate da qualcuno, almeno per le prime volte, anche perché la decolorazione è un processo estremamente rapido: i capelli cominciano a scolorire in modo più lento sulle lunghezze ma alla velocità della luce nelle radici, grazie al calore emanato dal cuoio capelluto.
Mentre voi lavorate sulla parte anteriore dei capelli, agguantate madre / amica / fidanzato volenteroso e fatevi applicare la pappetta sui capelli di dietro. In questo modo i capelli scoloriranno in modo uniforme sia davanti che dietro e non ci saranno stacchi eccessivi, dal momento che l'imposto verrà distribuito nello stesso momento su ogni lato e dunque ci sarà il medesimo tempo di posa per ognuno.

Le radici dovrebbero essere l'ultima parte su cui applicare il composto, dal momento che scoloriranno molto più rapidamente del resto dei capelli. Ciò implica il fatto che rischiate di avere la cute molto più chiara rispetto alle lunghezze e ciò non è il massimo: a tinta applicata avrete le radici con il colore effettivo che desideravate e le lunghezze di 2/3 toni più scuri a seconda del tempo di posa. Morale della favola? Tenete 10-15 minuti la pappetta sulle lunghezze ( a seconda del vostro colore di partenza ), 5-10 minuti al massimo sulle radici e solo se le avete molto scure. Se avete i capelli chiari, cinque minuti saranno più che sufficienti. A proposito di ricrescita: quando sarà diventata troppo evidente ed impossibile da ignorare non decolorate nuovamente tutta la testa, applicate il composto solo sulle radici!
La decolorazione vi ha lasciato i capelli troppo scuri e già gridate piene di disperazione, pensando che tenendo il composto in posa più a lungo avreste ottenuto un colore più chiaro? Pensateci: è meglio avere i capelli momentaneamente più scuri del necessario ma averli ancora tutti attaccati alla testa, piuttosto che biondi ma della consistenza della paglia? Abbiate pazienza!

Come potete capire se e quanto i capelli stanno schiarendo? Controllatevi bene davanti allo specchio, in modo da vedere i progressi fatti dal decolorante.
Fatto tutto questo, potrete lavarvi i capelli. Assicuratevi di sciacquarli bene, in modo che non restino tracce di pappetta in qualche punto. Siate generose, durante i primi tempi post decolorazione, con balsami e impacchi ( possibilmente bio, privi di siliconi e schifezze varie. )

Non c'è bisogno di raggiungere un colore eccessivamente chiaro per tingersi: se volete ottenere dei capelli blu scuro non dovrete diventare bianche per far sì che siano evidenti, vi basterà anche un arancione non troppo scuro. Se mirate a tonalità più chiare o a colori pastello è preferibile che il capello sia più chiaro, chiaramente.
È fondamentale che la decolorazione sia uniforme su tutti i capelli? Non necessariamente, un po' di zone più chiare o più scure non fanno male e anzi, in certi casi rendono il colore meno piatto.
Se non volete decolorarvi troppe volte vi consiglio di puntare a colori sì pazzi, ma in generale più scuri. In questo modo non dovrete nemmeno combattere in tempi brevi con la ricrescita.

Attenzione alle sopracciglia! Controllate che la pappetta non vi finisca sui simpatici peletti sugli occhi; trovarvele bionde potrebbe non esaltarvi particolarmente.

Effettuate la decolorazione su capelli già sporchi, il risultato sarà migliore.


Questo è il risultato di una decolorazione sola effettuata su capelli neri, un arancione medio/scuro. Inutile ricordarvi che la decolorazione non da' lo stesso effetto visivo di una tinta e che andarsene in giro con i capelli arancioni non è comunque un bello spettacolo, giusto? È uno step pre-tinta, non una alternativa né un sostituto.

Mi sono decolorata e tinta, ma voglio cambiare colore. Che si fa?
Armati di pazienza, dovrai ripetere il procedimento effettuato la prima volta. Dal momento che la decolorazione stresserà nuovamente i capelli e dovrai applicare il composto sulle lunghezze - ergo, stressare nuovamente tutta la testa - è bene lasciar scolorire il più possibile la tinta precedentemente fatta in modo da tenere la pappetta in testa il meno possibile.
Tempo di posa inferiore = meno stress per i capelli. Per far sì che la tinta vada più velocemente potete usare alcuni trucchetti. Uno dei più efficaci è senza dubbio l'acqua calda: le tinte dai colori accesi scoloriscono molto più velocemente quando i capelli vengono lavati a lungo sotto un getto bollente! Altro suggerimento è quello di impregnare i capelli di balsamo, tenendolo su a lungo per poi sciacquare bene. La tinta scivolerà via con più facilità.

Cosa si può fare per non stressarli ulteriormente?
Evitare, per quanto possibile, di usare ferro, piastra e phon a distanza ravvicinata aiuterà senza dubbio i capelli a riprendersi quanto prima.
Non pensate, erroneamente, che avere i capelli già danneggiati sia una scusa valida per continuare a rovinarli. Errore. Avete i capelli sfibrati, pieni di doppie punte e bisognosi di un incontro ravvicinato col parrucchiere? Tagliateli ed eliminate le parti rovinate, prima di decolorare. Eviterete l'effetto scopa di saggina. Un conto è avere le punte un po' rovinate, un conto dare l'impressione d'aver infilato le dita nella presa. Un cespuglio in testa, per quanto blu o viola possa essere, sempre cespuglio rimane.

In finale..
Avete i capelli scuri e volete avere i capelli turchesi? Dovrete decolorare.
I vostri capelli sono biondo miele ed avreste voluto un rosso acceso, ma vi siete ritrovate color pomodoro? Avreste dovuto decolorarli.
Avevate i capelli rosa, li volevate blu e vi sono venuti fuori color melanzana? Avreste dovuto decolorarli.
E così via. Potremmo continuare per ore, ma la morale della favola è sempre la stessa: vi serve la decolorazione. Presente il detto chi bello vuole apparire un poco deve soffrire? Appunto. Senza far soffrire i capelli, a meno che non li abbiate già bianchi o siate finlandesi con l'intenzione di rifarvi il look abbandonando le chiare chiome, dovrete spataccarvi in testa il suddetto pappone.

Voilà, ora siete pronte per affrontare questa tortura fondamentale per avere i capelli colorati. Nel prossimo post vi parlerò di come approcciarvi alle tinte vere e proprie. Spero questo post possa esservi utile ♥

Avete mai decolorato i capelli?
Esperienza traumatizzante o tortura gestibile?

18 commenti:

BunnyMAKEUP ha detto...

Ho avuto i capelli di diversi colori, ho decolorato innumerevoli volte quindi ho amato questo post & soprattutto concordo con te che, anche se danneggia i capelli, la decolorazione serve :/

Appena posso condivido su FB, sarà utile a qualche ragazza più inesperta di me U.U ♥

Giusy P. ha detto...

una volta li ho decolorati per farli blu. Peccato che il blu dopo una settimana sembrava grigio ç_ç

Sakura ha detto...

Argh io li voglio viola ci sto provando da mesi con le tinte normali ma riesco ad ottenere solo il riflesso ;_; purtroppo ho i capelli ricci e la decolorazione me li ucciderebbe (ne ho fatte diverse solo sulle punte)...
I tuoi li ho visti su facebook, son stupendi *_*

Robi Wan Kenobi ha detto...

il titolo è geniale e il post è divertententissimo :D eh si, il succo è che bisogna decolorare! anche io amo i colori pazzi ma purtroppo i miei capelli sono troppo delicati e non reggono le decolorazioni, altrimenti avrei sperimentato di più :( i tuoi invece rimangono comunque belli e forti! (ma io voglio le foto di tutti i colori che hai fatto u.u)

The Life In A Year ha detto...

Figataaaa brava Fede!

Amelie ha detto...

Io non ho avuto una bellissima esperienza e pensare che mi sono rivolta alla sorella del mio ragazzo che ha studiato da parrucchiera!
avevo i capelli neri e volevo farmi rossa, ma un bel rosso scuro però che si notava che era rosso insomma..ok mi ha decolorata, ma alla radice ero diventata biondo platino e le lunghezze erano ramate! a fine tinta mi sono ritrovata con un rosso semaforo sulla cute e un rosso ramato sulle punte! davvero orribile!!!avevo due colori che non centravano nulla tra loro..da allora non mi sono più fatta mettere le mani in testa! ;)

Caterina Prestifilippo ha detto...

Aspettavo questo tuo post con ansia, mi piace sempre leggere le esperienze di tinte pazze per confrontarle con le mie :D
Fin dai tredici anni ho cominciato a tingermi i capelli, da un castano scuro/ramato a rosso, viola, nero, prugna.. fino al passaggio all'henné quasi definitivo.. Fino allo step decolorazione, che almeno una volta nella vita va provato :D
Per fortuna mia non avevo grandi intenzioni: volevo fare di un viola sgargiante solo la parte di sotto dei capelli (presente come si portavano qualche anno fa, no? ho detto beh anche se mi cadono magari non si vede, e se vengono verdi li posso sempre nascondere). Grazie al cielo ho avuto l'idea di provare prima con una ciocca: l'esperienza più traumatica della mia vita.
Armo la sorella di guanti e di pazienza e partiamo a spalmare sto pappone assurdo e puzzolente sulla lunghezza. Le dico: "Federica (anche lei :p), prima le lunghezze, poi la cute".
Sembrava tutto giusto, fino a che non comincia a prudermi incontrollabilmente la testa.
Decido che venti minuti di strazio potevano bastare e mi sciacquo. ARANCIONE sotto, giallo canarino sopra. Una cosa da vomito. E per di più, capelli pagliuzzati.
Ad oggi mi rimane ancora questa ciocchina nascosta tra i capelli che ogni tanto sbuca fuori. Mi fa un po' tenerezza. E' come una cugina ormai.
Per cui, donne! Seguite sempre tutti gli accorgimenti del caso! Non fate cose avventate! E che i capelli pazzi siano con voi!! :D

Serena S. ha detto...

ti dirò, non mi sono mai tinta i capelli!!! ho fatto lo shatush, ma in genere il mio colore naturale mi piace e me lo tengo!!

ps: comunque a me i tuoi capelli verdi piacciono un sacco!!! ^.^

DueIndiviso ha detto...

foto antiche pls

Everythingisilluminated12 ha detto...

E' un post interessantissimo, che io non seguirò mai perchè ho la fortuna di avere la zia parrucchiera che si fa tutta la fatica al mio posto :P
In ogni caso sono ottimi consigli, complimenti per la pazienza e per come hai spiegato tutto.
I tuoi capelli mi piacciono da morire, è un bel tono di verde che non stona per nulla, ma che ne dici di un post dove ci fai vedere tutti i colori che hai cambiato? /me molto invidiosa, al massimo ho provato viola e rosso fuoco :((( /

Pamela ha detto...

Io sono una frana e purtroppo ho i capelli molto sottili e tendenti ai nodi: ho fatto un paio di volte le meches dal parrucchiere ma il risultato è stato solo quello di rovinarli ancora di più...

Sue ha detto...

Oddio ma quanto ti sta bene questo colore però, ti addolcisce moltissimo! Inoltre somiglia moltissimo al mio di colore! *__*
Comunque non posso davvero credere che ci sia gente che si decolora da sola, io non ci riuscirei mai, finirei per uscirne metà di un colore e metà di un altro XD

Stefania ha detto...

Post davvero utilissimo!
Mi piace moltissimo questo colore! Ti dona davvero!! :)

Mad forBeauty ha detto...

E' un post davvero interessante e lo terrò presente nel momento in cui, in un eventuale futuro, decidessi di cambiare colore di capelli =)

Federica ha detto...

@Bunny: ma grazie cara, magari condividendo qualche interessata potrebbe vedere il post e scacciare l'ansia da decolorazione :')
@Giusy: anche a me è successo col blu ed ho adorato il colore venuto fuori ♥
@Sakura: sai che non avevo idea che sui capelli ricci la decolorazione fosse più invasivo come trattamento? D: Potresti provare con gli Hair Chalk L'Oréal, durano poco ma almeno si vedono!
@Robi: pensa che sono talmente poco esibizionista che della maggior parte dei colori fatti non esistono prove fotografiche :D I miei preferiti sono comunque quelli grigi, quelli di cui ho più foto disponibili probabilmente.
@Nadia: merci :3
@Amélie: e ci credo, fosse successo anche a me avrei evitato la parrucchiera - quella, almeno - per un bel po'! Pensa che la prima volta che dovevo farmi blu, quando ancora mi affidavo alla parrucchiera, riuscì a farmi i capelli FUCSIA. Dal niente. Mistero.
@Caterina: ecco, io invece la prima volta sono stata così rincoglionita da tenermi tutto in testa per UN'ORA. FOLLE DELIRANTE CHE NON SONO ALTRA.
@Serena: anche io prima di rifarmi verde ero del mio colore e mi trovavo abbastanza bene, poi ho voluto nuovamente cambiare (:
@Aessia: se hai la fortuna di avere una persona del settore esperta accanto fai benissimo ad evitare di far da sola! Purtroppo non mi sono mai fatta tante foto quando cambiavo colore.. sarà che non li ho mai fatti per 'esibizionismo' ma perché mi piacevano e basta, non ho mai fatto troppi scatti :3
@Pam: a volte si fanno meno danni da sole che affidandosi alla parrucchiera :| Che sfiga!
@Sue: il tuo colore è bellissimo, secondo me si sposa con la tua carnagione ♥ In sostanza comunque si finisce quasi sempre "a metà" come colori in testa, almeno ai primi tentativi XD
@Stefania: un romantico color decolorazione, incubo di ogni donna :')
@MFB: brava donzella, fammi sentire come se avessi scritto realmente un post di qualche utilità :D

pinklipstickblog ha detto...

aaaaa aver avuto questo post sottomano la prima volta che mi decolorai.......
ho resistito una settimana color carota!! tremmmenda!!!
baciiiiii

Federica ha detto...

@pinklipstickblog: ahah pensa che io son andata in giro conciata in quel modo per tutta l'estate! Povera scema che ero :'D

Siza ha detto...

Visto che brava? son andata a cercarmi da sola i post sui tuoi capelli <3

Io ricordo la prima decolorazione totale…magari fosse esistito questo post (o meglio internet in generale :P) …fu un disastro e andai a scuola con un turbante in testa! …e tante lacrime!
Ma poi imparai :P

Posta un commento